Dichiarazione di residenza

La Residenza è il luogo dove una persona od un nucleo famigliare hanno la dimora abituale (Codice civile all’articolo 43, comma 2).

Argomenti
Attività amministrative e di servizi di supporto

Cos'è

La Residenza è il luogo dove una persona od un nucleo famigliare hanno la dimora abituale (Codice civile all’articolo 43, comma 2).

Il cambio di residenza consiste nel trasferimento di un cittadino o di un nucleo familiare da una dimora abituale  ad un'altra.

A chi si rivolge

Si rivolge a:

  • Persone residenti in altri comuni italiani che spostano la loro residenza nel Comune di Rovereto;
  • Persone provenienti dall’estero che spostano la loro residenza nel Comune di Rovereto;
  • Cittadini italiani iscritti all’AIRE del Comune di Rovereto o di altri comuni italiani che spostano la loro residenza nel Comune di Rovereto;
  • Persone già residenti nel Comune di Rovereto che spostano la loro abitazione all’interno dello stesso.

NB: in caso di nuclei famigliari composti da più componenti la dichiarazione deve includere i dati di tutti i componenti.

Copertura geografica
Rovereto

Accedere al servizio

>

INFORMAZIONI IMPORTANTI



LA DICHIARAZIONE

Le dichiarazioni anagrafiche (art. 13 DPR 30 maggio 1989, n. 223 e s. m. e v.) sono rese, da persone maggiorenni, nel termine di venti giorni dalla data in cui si è verificato il cambio della dimora abituale.
La Dichiarazione di residenza viene resa ai sensi del DPR 445/2000 (ex artt. 46 e 47 - dichiarazioni sostitutive di certificazioni / dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà).
Il dichiarante è consapevole delle responsabilità penali che dichiarazioni non corrispondenti al vero comportano. Queste ultime determineranno l’attivazione d’ufficio del procedimento di decadenza dai benefici eventualmente concessi ex art. 75 – 76 del medesimo D.P.R.
Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche decorrono dalla data della dichiarazione (art. 18-bis  D.P.R. 223/1989 e s. m. e v. - art. 5 comma 5 L. 35/2012 e s. m. e v.) e l’Amministrazione dispone di 45 giorni per effettuare gli opportuni controlli sulle dichiarazioni di dimora abituale rese; se al termine dell’arco temporale sopra indicato il richiedente non avrà ricevuto comunicazioni, l’istanza si intenderà accolta ed il procedimento definitivamente concluso (art. 20 L. 241/1990 – silenzio/assenso)


CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO (iscritti AIRE)


Il cittadino italiano (iscritto AIRE) proveniente dall'estero che intende
trasferirsi in Italia, dovrà presentare richiesta all'Ufficio di
anagrafe del comune in cui vuole risiedere (anche diverso da quello di
iscrizione AIRE) e dichiarare l'indirizzo presso cui assumerà la
residenza in Italia. Ad esito positivo degli accertamenti anagrafici, il
cittadino verrà contemporaneamente cancellato dall'AIRE di provenienza e
iscritto nell'APR del comune prescelto, a decorrere dal giorno della
dichiarazione di rimpatrio.
Nel caso di trasferimento di interi
nuclei familiari, la richiesta può essere presentata da uno qualsiasi
dei componenti, purchè maggiorenne, fornendo i dati anagrafici e i
codici fiscali di tutte le persone che si trasferiscono. Le
dichiarazioni relative ai minori devono essere rese da chi esercita la
potestà genitoriale o altri istituti alternativi.


TITOLI LEGITTIMANTI L’OCCUPAZIONE DELL’ALLOGGIO

Nella dichiarazione anagrafica dovrà essere indicato a che titolo legittimo il richiedente occupa l’alloggio (proprietà, contratto di locazione, contratto di comodato, usufrutto ovvero altri titoli idonei previsti dall’ordinamento giuridico).
Dovrà essere altresì indicato se l’istante intenda entrare a far parte di un nucleo familiare già esistente specificando inoltre le generalità di almeno un componente del medesimo


DICHIARAZIONE CAMBIO RESIDENZA MINORI

Nel caso in cui la dichiarazione anagrafica coinvolga soggetti di minore età, il trasferimento richiesto da parte di un solo genitore comporta da parte dell’ufficiale d’anagrafe il coinvolgimento dell’altro genitore. Sarà cura del genitore dichiarante fornire i dati e le informazioni necessarie.
Laddove poi la dichiarazione interessi soggetti di minore età competerà al richiedente evidenziare le persone sulle quali esercita la potestà genitoriale esclusiva. Nell’ipotesi di tutela, curatela o di amministrazione di sostegno sorgerà in capo a quest’ultimo il dovere di comprovare la posizione giuridica in questione.


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Per la compilazione della dichiarazione di cambio residenza verranno richiesti gli estremi dei seguenti documenti in base ai singoli casi:

Tutti
- Documento di riconoscimento in corso di validità (carta d’identità, patente, passaporto ovvero altri titoli idonei previsti dall’ordinamento giuridico);
- Titolo di occupazione alloggio (proprietà, contratto di locazione, contratto di comodato, usufrutto ovvero altri titoli idonei previsti dall’ordinamento giuridico);
- patente italiana, se in possesso;
- targa di veicoli (autoveicoli, rimorchi, motoveicoli, ciclomotori) immatricolati in Italia in qualità di proprietario/comproprietario, usufruttuario, locatario.

Cittadini comunitari
- Documento di regolare permanenza (attestazione d’iscrizione anagrafica emessa da comune di precedente residenza ovvero attestazione di soggiorno permanente)
- In assenza di un documento comprovante la regolare permanenza deve essere dimostrata una delle seguenti situazioni:



  • lavoratore
    autonomo



    • attribuzione
      partita I.V.A;



    • copia
      atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile
      e la composizione della famiglia (solo per registrazione in
      anagrafe di eventuali rapporti parentali).




  • lavoratore
    subordinato



    • contratto
      individuale di lavoro;



    • copia
      atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile
      e la composizione della famiglia (solo per registrazione in
      anagrafe di eventuali rapporti parentali).




  • titolare
    di risorse economiche sufficienti al soggiorno (non lavoratore)



    • dichiarazione
      (modulo all’interno) del possesso di risorse economiche
      sufficienti per non rappresentare un onere a carico dello Stato;



    • assicurazione
      sanitaria oppure dichiarazione APSS di possesso della copertura
      sanitaria;



    • copia
      atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile
      e la composizione della famiglia (solo per registrazione in
      anagrafe di eventuali rapporti parentali).




  • studente
    (non lavoratore)



    • dichiarazione
      di iscrizione presso un istituto scolastico o di formazione
      professionale;



    • dichiarazione
      (modulo all’interno) del possesso di risorse economiche
      sufficienti per non rappresentare un onere a carico dello Stato



    • assicurazione
      sanitaria oppure dichiarazione APSS di possesso della copertura
      sanitaria



    • copia
      atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile
      e la composizione della famiglia (solo per registrazione in
      anagrafe di eventuali rapporti parentali)




  • Famigliare
    UE di cittadino UE già iscritto



    • copia
      atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile
      e la composizione della famiglia (solo per registrazione in
      anagrafe di eventuali rapporti parentali)



    • deve
      rientrare in una delle casistiche precedentemente individuate




Cittadini non comunitari (extracomunitari)
- Documento di regolare permanenza (Permesso o carta di soggiorno);
- Passaporto, se in possesso.


PRIVACY

Si informa che ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679, i dati personali sono raccolti dal Servizio Sviluppo Economico e Statistica per lo svolgimento dell'attività di iscrizione anagrafica, in esecuzione di un compito o di una funzione di interesse pubblico. I dati sono oggetto di comunicazione e diffusione ai sensi di legge.
Titolare del trattamento è il Comune di Rovereto (TN), Responsabile della Protezione dei Dati è il dott. Cristian Schmid, con sede a Rovereto in Piazza podestà 11 (e-mail:  responsabileprotezionedati@comune.rovereto.tn.it ).
Lei può esercitare il diritto di accesso e gli altri diritti di cui agli artt. 15 e seguenti del Regolamento UE 2016/679.
L’informativa completa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 è a disposizione cliccando qui.

Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.